HOME | CERCA | INDICE | NOVITA' | LINKS  >>Intranet  
CNVSU - Scheda Programma di ricerca
  Dati, Indagini e Ricerche
Progetto di portale sui dati delle Università
Programmi di Ricerca
Rapporti annuali OECD
Analisi ed elaborazioni su temi di particolare interesse
  Il Comitato | Dati,Indagini e Ricerche | Nuclei di valutazione | Pubblicazioni e Documenti 

Scheda Programma di ricerca


LA VALUTAZIONE DI EFFICACIA DELLE BORSE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO

Il diritto allo studio universitario è sancito dall’articolo 34 della Costituzione, che stabilisce che “i capaci ed i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più elevati degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso”. Nonostante il dettato costituzionale, le borse di studio hanno iniziato ad essere uno strumento rilevante - per entità dei trasferimenti erogati e per numero di beneficiari coinvolti- solo a partire dalla seconda metà degli anni novanta. Nel 1990 le borse di studio superavano di poco le 40.000 unità, a fronte di una popolazione di 1.500.000 studenti (per una incidenza percentuale del 2,5%); oggi (1999/2000) esse ammontano, invece, a circa 116 mila unità che rappresentano il 7% del totale degli iscritti nelle Università italiane ed il 12% degli iscritti in corso. Data l’importanza assunta in questi ultimi anni dalle borse di studio diventa quindi fondamentale la verifica del loro grado di efficacia.

Si ritiene pertanto importante svolgere una apposita ricerca, secondo il programma di seguito specificato. Lo svolgimento della ricerca sarà affidata all’IRPET (Istituto Regionale Programmazione Economica Toscana) che ha già fatto con successo esperienze in questo campo.
Obiettivi:

Le domande principali a cui la ricerca tenterà di rispondere possono essere così formulate:

a) le borse di studio producono gli effetti desiderati?
b) le borse di studio aiutano i beneficiari a proseguire gli studi e a superare gli esami?
c) le borse di studio producono risultati diversi se sono erogate agli studenti con continuità piuttosto che saltuariamente?
d) le borse di studio producono risultati diversi negli atenei e nelle facoltà italiane?

Dalla enunciazione degli obiettivi della ricerca è facile osservare che saranno indagate tre dimensioni del processo formativo:
a) la persistenza: ovvero, la carriera degli studenti analizzata tramite i tassi di abbandono e di passaggio;
b) la produttività: ovvero, gli esami sostenuti rispetto a quelli previsti nel piano di studi;
c) la qualità: ovvero, i voti ottenuti rispetto a quelli medi del corso di laurea.

Componenti del programma di ricerca:
  • Ricercatore IRPET Nicola Sciclone in qualità di coordinatore
  • Funzionario Università di Firenze Gianni Aristelli in qualità di Assist. di ricerca
  • Ricercatore con competenze econometriche  Eva Bocci in qualità di Collabor.di ricerca
  • Docente Università di Firenze Carla Rampichini in qualità di Consulente
  • Docente Università di Firenze Fabrizia Mealli in qualità di Consulente


Enti associati al programma di ricerca:
  • I.R.P.E.T. (Istituto Regionale Programmazione Economica Toscana) in qualità di struttura operativa di riferimento

Documenti allegati al Programma di Ricerca:
    Documento di Word La valutazione di efficacia delle borse per il diritto allo studio universitario




@Informazioni a cura della Segreteria del Comitato